Arriva a Milano, nel cuore di Brerala biblioteca olfattiva di Histoires de Parfums, una collezione di profumi rari e sofisticati creata dall’immaginazione di Gérard Ghislain, chef, profumiere ed imprevedibile creativo.

Da sempre ho una passione sfrenata per i profumi, ne ho diversi (li colleziono anche, soprattutto quelli dal packaging particolare) e sono sempre alla ricerca di nuove fragranze da scoprire.

Il profumo è il mio accessorio di moda senza il quale non poter uscire di casa, indimenticabile, non visibile allo sguardo, ma che è capace di preannunciare il mio arrivo e prolungare la mia presenza.

Nulla è più memorabile di un odore. Un profumo può essere inatteso, momentaneo e fuggevole. Gli odori esplodono morbidamente nella nostra memoria come mine terrestri cariche nascoste nella massa cespugliosa degli anni

Diane Ackerman

Appassionata come sono, non potevo certo perdermi l’evento di apertura del primo flagship store italiano, dopo quello parigino nel Marais, dedicato ad uno dei brand più iconici della profumeria artistica  francese “Histoires de Parfums” , a Milano in via Madonnina 17!

 

Histoires de Parfums – Stories to be read on your skin

Storie affascinanti di personaggi non convenzionali, di epoche lontane, di capolavori della storia dell’arte, vengono reinterpretati a livello olfattivo, dando vita ad una raccolta unica e straordinaria di bestseller.

I profumi sono  veri e propri romanzi da leggere sulla pelle, che Ghislain ha scritto non utilizzando le parole, ma utilizzando la grammatica delle note olfattive.

Le classiche famiglie olfattive vengono arricchite da una componente inattesa per creare una fragranza in grado di lasciare una lunga scia, profonda, temperata, densa e estremamente sensuale.
Una data, un personaggio importante, personaggi mitici del passato, rivivono in una fragranza creata appositamente per ciascuno di essi: George Sand, Mata Hari, Colette e Eugenia de Montijo, Hemingway.

Una vera e propria biblioteca olfattiva dove ogni fragranza racconta una storia che ognuno di noi può leggere sulla pelle.

Histoires de Parfums – i miei preferiti

1804

Il primo di luglio del 1804, al numero 15, rue Meslay nel 3 ° arrondissement di Parigi, nacque colei che divenne la famosa George Sand, scrittrice ed incarnazione della donna moderna. La fragranza a lei dedicata  riflette la sua sensualità e generosità. Un bouquet ambrato che ricorda il suo legame con la natura.

Note di Testa: Gardenia di Tahiti, Corsica pesca, ananas hawaiana
Note di Cuore: chiodi di garofano, noce moscata, indiano Gelsomino, Mughetto, Rosa del Marocco
Nota di fondo: legno di sandalo, patchouli, benzoino, vaniglia, muschio bianco

1969

Questa fragranza ci trasporta al 1969, anno dei grandi cambiamenti e della liberazione sessuale. in un’atmosfera di sensualità carnale di mistero, tinto di erotismo.

Note di testa: Frutti del sole, pesca.
Note di cuore: Rosa, fiori bianchi, cardamomo, chiodi di garofano.
Note di fondo: Patchouli, cioccolato, caffé, muschio animale.

1889 

Era il 1889 quando il Moulin Rouge, aprì le sue porte a Montmartre. Ispirato al tempio del divertimento francese, con le sue luci soffuse, le trasparenze, i balli, è un profumo da donna, piccante e seducente.

Note di testa: Cannella, prugna e mandarino.
Note di cuore: Assenzio e rosa di Damasco.
Note di fondo: Cuore d’iris, patchouli, muschio.

Informazioni utili

Per maggiori informazioni vi lascio il sito internet!

https://www.histoiresdeparfums.com/

 

 

Seguimi sui social e condividi:
error